Ternana Memas: Ospite "social" al Libero Liberati

19.03.2019 08:00 di Ternana Memas   Vedi letture
Ternana Memas: Ospite "social" al Libero Liberati

In occasione del match di domenica 17 marzo, che ha visto affrontarsi le compagini di Ternana ed Imolese, partita culminata con l'ennesima pessima figura rimediata sul campo dai rossoverdi, era presente allo stadio Liberati un ospite particolare. Infatti sui gradoni della Curva Nord era presente Stefano Ferrara, amministratore della nota pagina Instagram a tema Serie C, "La LEGAPROsciutto". Il quale, accompagnato da un amico, ha dato il via proprio a Terni ad un tour che prevede varie tappe in giro per lo stivale, fra le tifoserie delle squadre facenti parte del campionato di terza divisione. Stefano ha risposto ad alcune domande esprimendo la propria opinione sulla stagione dei rossoverdi.

Da dove nasce la passione per la Lega Pro?

"La passione per la Lega Pro nasce da lontano. Ho sempre trovato molto noioso e scontato il calcio di Serie A. La Juve che vince l’ennesimo scudetto ogni anno, invece nella Serie C vuoi mettere la Juve... Stabia e la Juventus Fano? Scherzi a parte, adoro l’imprevedibilita della Serie C e di tantissime squadre che rappresentano tutta Italia ogni anno. Società piccole, grandi e storiche che incarnano veramente cosa significa sudare per la propria maglia. C’è un rapporto molto più diretto con i tifosi che sanno cosa vuol dire tifare una squadra negli alti e nei bassi, nonostante tutto"

Il tour ignorante parte da Terni, come è stata questa esperienza?

"Il tour ignorante della LEGAPROsciutto parte proprio da Terni e raggiungerà tante altre città nelle prossime settimane. A Terni siamo stati accolti benissimo, i ternani sono molto simpatici, passionali e generosi. Un grazie speciale va a Simone ed alla pagina Ternana Memas che ci hanno fatto sentire a casa, ed anche tifosi doc per l’occasione. Finalmente ho coronato il sogno di assaggiare "lu mitico borghetti!"

Che giudizio dai alla Ternana?

"La Ternana  secondo me è un’ottima squadra, ha giocatori di livello che possono spaccare le partite in qualsiasi momento. Purtroppo quest’estate le è stato negato il ripescaggio in Serie B e questo ha destabilizzato l’ambiente. Come società è una realtà ormai storica del calcio professionistico e del territorio umbro, che risulta anche molto simpatica"

Come vedi il proseguo della stagione per i rossoverdi?

"Questo è un momento difficile per la squadra, c’è poca fiducia ma sono sicuro che grazie al sostegno dei tifosi si potrà uscire da questo momento. Ad oggi la classifica dice lotta per la salvezza ma c’è ancora la possibilità di ambire ai playoff e divertirsi. Auguro ovviamente alla Ternana di ritornare in Serie B e chissà un giorno... riportare l’Umbria in Serie A".