Fabio Gallo sta modificando anche l'assetto degli attaccanti: «Ormai conosco i ragazzi e cerco di sistemarli nel migliore dei modi, ciò mi consente, per esempio, i tagli delle mezzale. Così facendo stiamo diventando meno prevedibili, disponendo di più varianti di gioco». L'unica pecca il rigore per il Rende, arrivato per gli errori personali di Parodi e Diakitè. Ma le parole finali sono ancora per Bandecchi: «In panchina non finisce mai di urlare. Ma ormai lo conosco. E anche quando sembra di mandare delle stilettate nei miei confronti, magari mi aveva chiamato il giorno prima per complimentarsi». 

Sezione: Rassegna stampa / Data: Lun 20 Gennaio 2020 alle 12:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print