RassegnaStampa - Il Messaggero - De Canio soddisfatto: "Siamo stati grintosi"

11.03.2018 13:00 di Stefano Bentivogli Twitter:   articolo letto 254 volte
Fonte: Il Messaggero
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
RassegnaStampa - Il Messaggero - De Canio soddisfatto: "Siamo stati grintosi"

Dopo il pareggio della sua Ternana sul difficile campo di La Spezia, che gli ha permesso di agganciare l’Ascoli a quota 26 punti, Gigi De Canio si è dimostrato comunque soddisfatto della prova dei suoi ragazzi, reduci dai segnali di risveglio mostrati nella gara contro la Cremonese. Il tecnico di Matera ha esaltato il primo tempo delle fere, recriminando per un pizzico di sfortuna, ed evidenziando anche il grave calo dei suoi nella ripresa. Segnale non certo confortante per la corsa ad una salvezza difficile già prima del suo arrivo. Ecco le parole del mister lucano al termine della sfida pareggiata al Picco: "Sono contento per la prestazione della squadra nel primo tempo, anche se dobbiamo migliorare ancora molto in quanto ad attenzione. Ma siamo stati determinati, agonisticamente siamo migliorati rispetto alle prime partite ed ora i ragazzi stanno assimilando ciò che gli chiedo nel corso della settimana. Bisogna credere in quello che si fa e avere la giusta lucidità: stiamo crescendo tutti. Il gol sbagliato da Rigione? Sarebbe stata sicuramente un’altra partita avesse segnato. Siamo stati sfortunati, ma allo stesso modo fortunati nin occasione del palo colpito dallo Spezia. Signorini hanno fatto una grande partita, ma prenderà una multa per aver preso un’ammonizione così sciocca. Abbiamo poi avuto delle opportunità nella ripresa, come quando Varone ha calciato invece di passarla: quello purtroppo è stato un errore grave. Il mio compito è quello di far migliorare i miei calciatori e di correggere gli errori che commettono. La concorrenza interna deve stimolare ognuno di loro ad essere sempre pronto, ognuno a proprio modo deve il dare il suo contributo e mettermi in difficoltà nelle scelte. Il rigore su Montalto? Ho parlato con l’arbitro e mi ha detto che secondo lui non era da sanzionare".