Messaggero - Numeri costanti ma stavolta la Ternana è ultima

 di Stefano Bentivogli Twitter:   articolo letto 175 volte
© foto di Federico Gaetano
Messaggero - Numeri costanti ma stavolta la Ternana è ultima

Il sette e l’otto. Nulla a che vedere con il fortunato film di Ficarra e Picone. Solo una sequenza di numeri legata alla Ternana, bottino magro che però è una costante degli ultimi tre anni e che, proprio in quanto non inedita, non deve allarmare. Nelle due precedenti stagioni, infatti, alla fine e la squadra si è sempre salvata. Sette sono i punti, otto le giornate. Anche quest’anno, le Fere hanno solo 7 punti in 8 partite. La stessa cosa era successa l’anno scorso con Benny Carbone in panchina (con la stessa combinazione di risultati di una vittoria, quattro pareggi e tre sconfitte) e due anni fa nella gestione Mimmo Toscano - Roberto Breda. Quest’anno, però, la Ternana è ultima in classifica e negli altri due anni era messa leggermente meglio. L’ultimo posto di quest’anno è anche il peggiore piazzamento dopo 8 giornate dal ritorno in serie B. In termini numerici di punti, peggio era andata solo nel 2013 – 2014 (Toscano in panchina), a quota 6, ma la posizione in classifica era la 18’ (anche per le penalizzazioni in punti avute da altre squadre).