LE PAGELLE - Marilungo e Furlan i migliori in attacco, in ombra a centrocampo. Lopez tutto bene, ma il gol subito…

07.10.2018 16:41 di Ternananews Redazione  articolo letto 2486 volte
© foto di Federico Gaetano
LE PAGELLE - Marilungo e Furlan i migliori in attacco, in ombra a centrocampo. Lopez tutto bene, ma il gol subito…

IANNARILLI 6,5 di fatto chiamato in causa solo una volta, ma è quella decisiva. Doppio salvataggio su Gomez e Frabotta in una delle poche occasioni per il Renate e dimostra una grande reattività e sicurezza. Un altro paio di parate, meno spettacolari, ma altrettanto importanti

HRISTOV 6 meno sicuro che all’esordio, non per questo insufficiente. Partecipa poco alla manovra offensiva cercando di tenere la posizione. Sostituito per far spazio a Fazio (dall’11’ FAZIO 6 cerca la conclusione di testa su un calcio d’angolo nel finale di partita: solita grinta in campo, non si arrende mai)

GASPARETTO 5,5 in occasione della grande occasione per il Renate si lascia sorprendere in velocità da Frabotta. E’ naturale che per struttura fisica soffra gli attaccanti veloci, ma anche lui non da la stessa sensazione di sicurezza avuta nella prima partita stagionale. Anche lui nel finale cerca gli inserimenti per i colpi di testa, senza essere fortunato

BERGAMELLI 6 rispetto a Hristov partecipa di più alla manovra, con diverse proiezioni nella metà campo avversaria. Le iniziative del Renate non lo mettono in particolare difficoltà

DEFENDI 6,5 il migliore in campo nel primo tempo dove le idee non sono continue. Con la sua corsa e i suoi inserimenti è uno dei giocatori più pericolosi della Ternana. Continuo, un treno sulla sua corisa, si accentra e cerca il tiro o il cross. Sempre molto ficcante (38’ BIFULCO sv cerca di dare la scossa nel finale, essendo più attaccante di Defendi. Prova la conclusione senza fortuna)

VIVES 5,5 la sua esperienza lo tiene sicuramente a galla, soffre l’aggressività degli avversari, ma dal suo piede c’è sempre la sensazione che possa nascere qualcosa di buono. Esce per infortunio. (dal 28’ st POBEGA sv esordio in rossoverde, tiene la posizione)

SALZANO 6 inizia in sordina la sua partita, qualche errore in fase di appoggio che da un giocatore della sua qualità e della sua esperienza non ti aspetti. Cresce nel corso della partita, prendendo in mano il centrocampo. Ha sfiorato il gol su punizione, ha provato qualche interessante imbeccata per gli attaccanti… ma lascia la sensazione di incompiuta

LOPEZ 5,5 nel complesso è uno dei più positivi in campo: grande spinta, tanta sostanza. Entra nelle azioni più importanti della Ternana, lamenta una mancata concessione di un calcio di rigore (mani su un suo tiro nel primo tempo) ma a nostro avviso si “dimentica” in area di rigore Simonetti in occasione del gol del vantaggio del Renate, nonostante fosse ben posizionato si fa beffare…

NICASTRO 6 primo tempo decisamente sottotono, anche lui cresce nella ripresa. Dal suo tiro nasce il gol dell’uno a uno. Impegna in almeno un altro paio di circostanze Cincilla, si vede annullare un gol per un fuorigioco decisamente dubbio. Ma se la Ternana non riesce a segnare per quanto produce le responsabilità sono anche sue

MARILUNGO 6,5 si è sbloccato Marilungo, ma ne servirebbero due lì davanti. Rimane in campo fino alla fine, anche se nel finale paga una preparazione non certo ottimale. E’ un giocatore decisamente fuori categoria: i palloni arrivano e prova a capitalizzarli. Deve crescere l’intesa con i compagni di reparto: le premesse ci sono ma la Ternana non può perdere ancora terreno, se vuole vincere il campionato

VANTAGGIATO 5,5 esordio dal primo minuto, parte da una posizione larga per poi accentrarsi e cercare dialogo con Marilungo. Ha un paio di occasioni che non riesce a sfruttare al meglio. Per essere protagonisti in campionato serve più precisione, visto che di occasioni ce ne sono state a disposizione. Altrimenti diventa dura (dall’ 11’ FURLAN 6,5 sarà un caso ma quando entra lui la Ternana si accende. E’ uno dei pochi giocatori della rosa che punta l’avversario e riesce a saltarlo. Crea superiorità numerica e occasioni da gol. Sfrutta anche la rabbia della Ternana che era passata in svantaggio, ma la sfrutta bene)