LE PAGELLE - Lopez male tanto quanto l’arbitro. Giraudo, Paghera e Pobega non mollano mai

22.01.2019 22:59 di Ternananews Redazione  articolo letto 1957 volte
LE PAGELLE - Lopez male tanto quanto l’arbitro. Giraudo, Paghera e Pobega non mollano mai

IANNARILLI 6 comincia a riscattare l’erroraccio di sabato, con una superparata nel primo tempo. Nei gol non ha particolari responsabilità anche se rimaniamo convinti che in occasione del 2-1 poteva aiutare meglio Lopez, chiamando il pallone.

DEFENDI 6,5 nel primo tempo sembrava impaurito. Quando la partita è andata in salita è venuto fuori tutto il suo animo da combattente e non ha mollato un centimetro. Sempre da capitano.

DIAKITE 6 rimane la fisicità la sua arma in più, ma non sempre questo lo aiuta a districarsi nelle situazioni complicate. Quando la tensione sale, sale in cattedra anche lui e vederselo contro non è mai semplice. Anche sena Bergamelli riesce a tenere la linea.

BERGAMELLI 6 non subisce più di tanto Caracciolo, cerca di tamponare sulle veloci ripartenze corte della Feralpi. Poi si sente vittima di un sopruso e oltre al danno anche la beffa: viene espulso. E il problema è che mancherà anche la prossima.

LOPEZ 4 la Ternana nervosa, arruffona, sembra partire proprio da lui. Entra in tutti i gol nel bene e nel male. Il fallo da rigore è incomprensibile, sul gol del 2-1 si fa superare troppo facilmente. Poi recupera (perché aveva fatto l’assist per Marilungo) e realizza il gol del 2-2. Sembrava aver ripreso la linea di galleggiamento, aveva rimediato all’errore. Poi colpisce con l’avambraccio la nuca di un avversario sotto gli occhi dell’arbitro: rosso inevitabile, anche se severo. E inizia la rumba. Da uno della sua esperienza una partita così proprio non ce la aspettiamo. Avrebbe dovuto portare calma ed esperienza, stavolta proprio non è stato così.

FREDIANI 6 da mezz’ala non rende come da esterno, ma la sua prestazione è comunque apprezzabile. Cerca di ribaltare l’azione sempre, in ogni circostanza, sfruttando tecnica e velocità. Spesso troppo precipitoso. Esce per esigenze tattiche 
(55’ GIRAUDO 6,5 è sempre un piacere vederlo giocare. Grande prestanza fisica: inizia a centrocampo finisce come centrale che spinge in avanti. E’ uno su cui fare sempre più affidamento. Fresco e solido.

PAGHERA 6,5 conferma la buona impressione che aveva dato nella sua prima in rossoverde. Uno dei pochi a non perdere il controllo. Trova sempre qualcosa di intelligente da fare, non fa calare l’intensità e raddoppia gli sforzi nel secondo tempo quando in 9 contro 11 la Ternana tiene botta e potrebbe addirittura pareggiare.

POBEGA 6,5 stesso discorso fatto per Paghera: conferma il suo ottimo stato di forma. Paradossalmente meglio nel secondo tempo che nel primo. Suona la carica quando capisce che si può attaccare. Ci prova, non sempre ci riesce.

MARILUNGO 6 torna al gol e questo è sicuramente positivo. Poteva essere una partita completamente diversa, ma invece si è trasformata in un incubo. Ha dovuto fare tutto tranne che l’attaccante. 

BIFULCO 5,5 ha provato con la sua velocità a mettere in difficoltà sui palloni lunghi la difesa della Feralpi. Non è stato sempre preciso, non ha trovato la posizione giusta. E considerato che la Ternana stava soffrendo a centrocampo, Calori ha preferito buttare nella mischia Salzano. (45’ SALZANO 5 serviva più verve a centrocampo, più spessore. E’ entrato nel momento peggiore della Ternana e ne è rimasto vittima)

VANTAGGIATO 5 si è visto poco in 11 contro 11, pochissimo nella doppia inferiorità numerica. E’ innegabile che vada recuperato, ma obiettivamente così non fa la differenza. Non era certo questa la partita in cui farsi vedere… (78’ GASPARETTO 6,5 è entrato più per fare numero che per tentare qualcosa. Poi si è piazzato in avanti e si era guadagnato un rigore. Per molti, ma non per tutti…)