Le pagelle - Favalli il migliore, cuore Piovaccari Sala si conferma, in crescita Rigione

03.03.2018 17:15 di Redazione TernanaNews  articolo letto 2065 volte
© foto di Federico Gaetano
Le pagelle - Favalli il migliore, cuore Piovaccari Sala si conferma, in crescita Rigione

SALA 6,5 si conferma Sala, non soltanto come titolare, ma nel suo momento di forma. Non che la Ternana corra grandi pericoli dietro, ma risulta sempre sicuro nelle uscite sui cross tagliati degli attaccanti della Cremonese. Non una sbavatura: si sta giocando bene la sua chanche.

VITIELLO 6 una partita attenta, controlla le discese sulle fasce degli avversari, stringe al centro dando una mano a Signorini e Rigione. Mantiene la linea con correttezza e senza sbavare.

SIGNORINI 6 torna titolare ma non perde le sue caratteristiche: anticipo, buone letture difensive, visione di gioco. Controlla, insieme a Rigione, abbastanza agevolmente gli attaccanti della Cremonese, Scappini e Scamacca.

RIGIONE 6,5 per la prima volta leader della difesa: non solo anticipi e chiusure difensive, alle volte determinante, ma soprattutto si fa sentire con le sue urla dai compagni e dall’arbitro. Tenta anche di segnare su punizione...

FAVALLI 7,5 decisamente il migliore in campo: due assist decisivi per i due gol di testa di Montalto e Defendi. Una spinta continua sulla fascia, senza dimenticare le chiusure: provvidenziale soprattutto nel primo tempo. Una delle sue migliori partite in rossoverde.

DEFENDI 6,5 il mezzo voto in meno è perché si è fatto anticipare da Cavion in occasione del gol che ha rimesso in pista la Cremonese. Ma nel complesso anche lui fra i migliori in campo e non solo per il gol realizzato. Ha ritrovato i tempi di inserimento, pur partendo, stavolta, da centrocampo.

PAOLUCCI 6,5 finché regge il fisico dimostra di essere tornato in forma. Tocca mille palloni, riesce a smistarli con intelligenza, si piazza sempre nella linea di passaggio degli avversari. E come dicevamo: quando gira Paolucci, gira la Ternana. Eccellente anche in fase di copertura sul trequartista avversario.
(dal 26’ st ZANON 6 si piazza nell’inconsueta posizione di mezz’ala, tendente ad allargarsi per chiudere bene tutti gli spazi. Fa il suo).

SIGNORI 6 quello schierato oggi è, sulla carta, il centrocampo titolare. Signori quello che si vede di meno, ma la sua fisicità è determinante per gli equilibri, non a caso Favalli riesce a spingere con continuità
(dal 26’ st VARONE 6 in mezzo al campo per fare legna. L’approccio di Ivan è sempre positivo).

TREMOLADA 6 da trequartista è un’altra musica. Non disdegna i giochini ma quello che è più importante è che è ispirato, ha soluzioni di gioco. Cerca anche la soluzione personale da fuori area, senza troppa fortuna.

MONTALTO 7 e sono 15 in campionato. Sblocca la partita e si carica sulle spalle la squadra. È un lottatore lì in mezzo, garantisce spazi a Piovaccari. È tornato in forma, pronto per l’eventuale rush finale.
(da 21’ st ALBADORO 6 messo in campo per tenere il pallone in avanti e non farlo tornare dietro. Compito riuscito).

PIOVACCARI 6,5 una prestazione convincente del Pifferaio Magico. Dacché non era in forma, gioca 180 minuti in pochi giorni e finisce con i crampi. Si prodiga non solo in avanti, ma anche in copertura. Encomiabile.