LE PAGELLE - Defendi strategico, Furlan ficcante, Iannarilli provvidenziale. La Ternana c’è

25.09.2019 17:09 di Ternananews Redazione   Vedi letture
LE PAGELLE - Defendi strategico, Furlan ficcante, Iannarilli provvidenziale. La Ternana c’è

IANNARILLI 7 praticamente spettatore non pagante nel primo tempo, nel secondo tempo pronti via deve subito raccogliere la palla alle sue spalle e poi si esibisce in una tripla parata da urlo. Si ripete subito dopo su errore di Suagher. Tiene lui in vita la Ternana nel momento peggiore PARODI 5,5 pronti via nel secondo tempo non riesce a rubare il tempo a Bresciani che riesce a realizzare il gol del vantaggio. Peccato perché in fase di spinta è stato un elemento prezioso
SUAGHER 6 solido, deciso e sicuro. Forse anche troppo all’inizio del secondo tempo quando regala di fatto una palla gol a Reginaldo. Dimentica subito l’errore e continua a Bonucceggiare con grande serenità
BERGAMELLI 6,5 duello rusticano con Reginaldo, non soltanto fatto di anticipi o letture difensive. Ci teneva a giocare questa partita in particolare e si vede
MAMMARELLA 6 il suo piede è sempre una garanzia, la sua esperienza una risorsa in più. È il secondo regista rossoverde a tutti gli effetti, meno incisivo che in altre partite, ma non per questo meno prezioso
FURLAN 7 decisamente più a suo agio, in tutte le due fasi, sulla sua zona di campo. Riesce a farsi vedere e a creare pericoli, aiutando comunque la Ternana a rimanere equilibrata: uno dei segreti della partita di oggi (dal 75’ PARTIPILO 6 è un jolly offensivo dai mille usi: attacca gli avversari, passa da trequartista a seconda punta con estrema facilità)
SALZANO 7 partita di nerbo e sostanza. Si fa sentire in mezzo al campo, si sdoppia in due ruoli (centrale e mezz’ala), sembrava mancare in fase offensiva, ma poi sbuca proprio la sua testa per il gol dell’1-1. (dall’ 80’ PROIETTI 6 ordine e razionalità negli ultimi 10 minuti, più recupero)
PALUMBO 6,5 una luce in mezzo al campo. Geometrie e dinamismo, scatti e triangolazioni. La manovra della Ternana passa da lui. E lui non si tira mai indietro dalle sue responsabilità. Cerca anche il gol con un paio di conclusioni da fuori, pericolosissime. Cala nel finale, ma ci sta (dal 75’ PAGHERA 6 serviva la corsa e l’aggressività negli ultimi minuti per tenere alta pressione e concentrazione
DEFENDI 7 è l’equilibratore della Ternana. La sua presenza in campo consente alla Ternana di poter passare velocemente al 442 molto difensivo per potersi poi rimodulare in campo a seconda della posizione del pallone. In queste partite la sua intelligenza tattica è fondamentale. Sfiora il gol del vantaggio nel finale: lo avrebbe meritato
VANTAGGIATO 6 la rabbia di domenica c’è ancora ma manca la lucidità. Almeno nel primo tempo non riesce a produrre la fiammata e ad accendere la lampadina tanto da sprecare un contropiede d’oro. Si rimette in carreggiata nel secondo tempo: prima la traversa gli nega il gol, poi l’apertura meravigliosa per Marilungo... (dall’80’ CELLI 6 serve per rinforzare la linea difensiva, si piazza un passo dietro Mammarella per alzare il muro)
TORROMINO 5,5 non riesce mai seriamente ad entrare in partita. Questo non significa che sia avulso dal gioco, anzi. Ma vale lo stesso discorso fatto per Vantaggiato: senza traversa (o tiri pericolosi) però (dal 60’ MARILUNGO 6,5 neanche fa in trmpo ad entrare in campo che già piazza il cross per l’1-1 sulla testa di Salzano... poi un pallone filtrante che non viene capito. Riesce a dare la scossa davanti: quello che serviva)