LE PAGELLE - Carretta finalmente protagonista, Defendi uomo-ovunque. Nessuna insufficienza: Tremolada e Gasparetto due colonne

14.04.2018 17:05 di Redazione TernanaNews  articolo letto 1527 volte
LE PAGELLE - Carretta finalmente protagonista, Defendi uomo-ovunque. Nessuna insufficienza: Tremolada e Gasparetto due colonne

SALA 6,5 nel primo tempo non viene quasi mai impegnato, ma lui si mostra sempre sicuro sia nei cross che nelle uscite. Risponde presente sin dal la prima conclusione in porta del Novara con Casarini, non banale. Nel secondo tempo mantiene inviolata la sua porta per la seconda volta nel suo campionato, con un altro paio di buoni interventi

DEFENDI 7 si dimostra un preziosissimo jolly a disposizione di De Canio. Interpreta alla perfezione il ruolo di terzino destro, anche e soprattutto in fase difensiva. Con l’ingresso di Valjent si sposta di nuovo a centrocampo, al fianco di Paolucci. Determinante

GASPARETTO 7 molto attento, molto concentrato. I movimenti delle punte del Novara non lo impensieriscono più di tanto. Cerca di mettere la museruola a Maniero, che ogni tanto riesce a liberarsi ma mai ad essere veramente pericoloso. Sontuoso in una chiusura nel secondo tempo.

SIGNORINI 6,5 tra i due centrali è quello “costretto” a seguire i tagli delle punte che partono da dietro come Sansone e Puscas. Si arrangia come può, anche con i falli. Stavolta non c’era bisogno di essere eleganti

FAVALLI 6,5 partita diligente, di posizione. Si sgancia quando può chiedendo la collaborazione di Signori. E quando si sgancia fa male, come in occasione del gol del 2-0. Prende un giallo. Peccato: salta la prossima contro il Foggia

STATELLA 6 dei tre di centrocampo, nel primo tempo, è quello meno continuo, sembra faccia fatica, stavolta, ad ambientarsi come mezz’ala. Più contenimento che offesa: osasse di più la Ternana avrebbe più soluzioni davanti. Si riscatta nella seconda metà del secondo tempo: quando torna esterno si vede che è proprio a suo agio

PAOLUCCI 6,5 solita partita di fosforo e legna, punto di riferimento in mezzo al campo, capitano aggiunto, non perde mai la calma, anche nei momenti di maggior confusione. Sfiora il primo gol stagionale su punizione. Esce per infortunio, speriamo non grave
(dal 27’ st VARONE 6 entra per l’infortunio di Paolucci a risultato acquisito. Ma quello che conta è quello che ci mette: una grande grinta e una grande voglia. Vale per lui come per gli altri subentrati: la forza della Ternana è anche in questi dettagli)

SIGNORI 6,5 grande sostanza e qualità distillata al momento opportuno, come in occasione del vantaggio rossoverde. Equilibria con esperienza e senso della posizione la avanzate di Favalli
(dal 19’ st VALJENT 6 un muro dietro, sempre grande concentrazione)

TREMOLADA 7 è in un periodo di grazia. È vero che non segna ma dispensa cioccolatini sia di destro che di sinistro. Ispirato, prova lanci e imbucate grazie al movimento intelligente di Montalto e le sgroppate di Carretta

MONTALTO 6,5 stavolta non segna ma fa un lavoro molto importante, portando via avversari e permettendo a Carretta di sfruttare gli spazi. Si riscopre anche uomo assist, cercando di far partire contropiede della Ternana. Reclama un rigore nel primo tempo, ma obiettivamente non c’era. La gomitata in faccia nel secondo (quando poi esce) arriva eccome, e sarebbe dovuto arrivare il rigore e l’espulsione di Golubovic. 
(dal 36’ st PIOVACCARI 6 vale lo stesso discorso fatto per gli altri con una bella notizia in più: fisicamente ora sta bene. E si vede...)

CARRETTA 8 ora che De Canio l’ha scoperto non lo molla più. È la chiave della freschezza offensiva della Ternana a livello tattico. Regala imprevedibilità, velocità, freschezza e pericolosità. E riesce anche a fare doppietta. Pomeriggio da incorniciare. E rompe anche un tabu: quando segnava la Ternana non vinceva, stavolta arrivano i tre punti