Ternana, poche sconfitte da stare in alto

 di Marina Ferretti  articolo letto 646 volte
Ternana, poche sconfitte da stare in alto

E' un anno particolare questo per la Ternana, un anno nel quale i numeri non remano dalla parte dei rossoverdi, un anno in cui a buone prestazioni non è quasi mai corrisposta la gioia della vittoria, e la classifica ne risente. Abbiamo già avuto modo di parlare di quanti pareggi abbia collezionato la squadra rossoverde, molti dei quali arrivati in extremis e con le Fere avanti dopo rimonte che avremmo potuto raccontare alle generazioni future. Eppure, in questo clima agrodolce e in chiaroscuro, c'è un dato che ci preme sottolineare per ragionare insieme a voi su quanto questa squadra, seppure coi suoi limiti e i suoi difetti e la sua buona dose di sfortuna, abbia fatto registrare qualcosa di molto particolare a livello di numeri e partite. 

In diciassette giornate giocate infatti la Ternana ha perso soltanto 4 partite, solo in questi pochi casi ha lasciato l'intera posta in palio nelle mani degli avversari, e badate bene che è un numero davvero molto basso, che avrebbe potuto permettere a questa squadra di piazzarsi in posizioni ben più comode e tranquille della classifica. Sono sempre se e ma, basta pensare però che per trovare una squadra con un numero di sconfitte inferiore bisogna risalire fino all'undicesima posizione della Salernitana, ferma a 3 partite perse. Non solo, se andiamo a considerare le prime otto posizioni, ci accorgiamo che ben quattro squadre hanno fatto peggio dei rossoverdi in termini di sconfitte. C'è l'Empoli, ottava in classifica, con 5 partite perse, il Cittadella quarto con 6, ma soprattutto ci sono le prime due della classe, Parma e Bari, che guidano la classifica con la bellezza di 6 sconfitte. 

insomma, con questi numeri la Ternana avrebbe meritato ben altro piazzamento, ma quello che conta è trarre la forza anche da questa consapevolezza per ricominciare a correre e arrivare soddisfatti al proprio traguardo.