Ternana-Picerno, Gallo: "Vittoria meritata e fortemente voluta, dobbiamo imparare a chiuderle prima" - VIDEO

03.11.2019 17:45 di Stefano Bentivogli Twitter:    Vedi letture
Ternana-Picerno, Gallo: "Vittoria meritata e fortemente voluta, dobbiamo imparare a chiuderle prima" - VIDEO

Fabio Gallo ha commentato in conferenza stampa il ritorno alla vittoria della Ternana dopo il 2-1 al Picerno: "Se non chiudi come al solito tutte le occasioni che crei, perchè nel primo tempo abbiamo creato tanto e non andando troppo forte, il che mi ha fatto arrabbiare, abbiamo avuto 4-5 situazioni per segnare. Poi ci metti il campo e il tempo e vai in sofferenza in una partita che nel primo tempo dovevi chiudere".

L'errore di Tozzo sul pareggio del Picerno può aver influito: "Il tiro è stato deviato anche se si poteva parare. Come capitato con l'Avellino, il gol inaspettato quando tu sei padrone del campo ti toglie qualche certezza e questo noi non dobbiamo permetterlo perchè quando gli avversari hanno la percezione che siamo in difficoltà possono farci male, noi al contrario non riusciamo a farlo. Dovevamo chiudere la partita".

Ternana che andava a folate: "Si, poi nel secondo tempo è diventata un'altra partita anche per via del tempo. Siamo stati bravi a vincerla, anche negli ultimi dieci minuti in dieci. Avevo il dubbio di togliere Paghera e poi l'hanno espulso".

Continuando sulla partita: "Potevamo fare tanti gol, poi abbiamo sbagliato perchè nella ripresa volevamo giocare in un certo modo, con uno scorrimento che non andava fatto".

Si è rivisto Diakitè: "E' stato fuori due mesi ma non ha mai obiettato e ha accettato sempre le nostre decisioni. Ora poteva essere utile e cosi è stato".

Il cambio dei due attaccanti: "C'è stato poco calcio, poi dopo il gol ci siamo riadattati, qualcuno si è sacrificato ma è tornata la voglia di vincere".

Su Paghera, è sembrato tra i più lucidi, poi l'espulsione: "E' in un momento dove sta molto bene mentalmente e fisicamente. E' un trascinatore, però la mia paura che, conoscendolo, e stavamo per vincere, poteva verificarsi quello che poi è successo".

Atteggiamento positivo e deciso di tutta la squadra: "La squadra è vera, di carattere, che ha un'idea di calcio ben consolidata, una struttura di squadra ben consolidata, ora dobbiamo lasciarli andare ed imprimere forza, e partite come queste sono da chiudere".

Giacomarro è andato giù duro con l'arbitro: "Rispetto tutto e tutti, io penso alla mia squadra, che abbiamo vinto soffrendo, ma la vittoria è meritata. Dobbiamo migliorare nelle capacità realizzative".

Bandecchi ha parlato con la squadra: "Si, prima della partita. Era dalla partita contro il Bari che non veniva ma solo per impegni di lavoro. Ha incitato la squadra prima della partita, ha trasmesso fiducia, e in settimana ha già dimostrato cosa pensa di questa squadra il presidente. Lo ha ribadito in modo forte, quando c'è è sempre una figura molto importante".

Hai più certezze sulla squadra: "E' stata una partita come quella vinta a Bisceglie. Il campo era pesante anche nel primo tempo, questa vittoria deve aumentare la nostra autostima e che dobbiamo provare a vincere sempre, cosa che abbiamo sempre fatto e dobbiamo continuarlo a fare in tutti i modi, giocando bene e in partite come queste tirare fuori gli attributi e provare a vincere sempre".

Dove deve migliorare la Ternana: "Abbiamo avuto cinque occasioni da gol nei primi minuti, siamo andati forte ma dovevamo chiuderla. Ho cambiato caratteristiche dei giocatori, Ferrante mi ha chiesto il cambio che era cotto, dobbiamo migliorare nel chiuderle, lo sanno anche i ragazzi".

Salzano fuori: "Non era disponibile per una botta al ginocchio, portandolo in panchina mi veniva voglia di metterlo dentro quindi ho preferito non portarlo con me. Possibile che possa esserci già mercoledi".

Vittoria quindi meritata: "Abbiamo subito un tiro e un gol, noi abbiamo creato tanto, quindi penso di si".