Ternana 7 punti in 7 mosse: 6 - la realizzazione

28.11.2019 17:30 di Ternananews Redazione   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Ternana 7 punti in 7 mosse:  6 - la realizzazione

Molto spesso se non si vince è perché - soprattutto in casi come quello rossoverde - non si riescono a concretizzare tutte le occasioni a disposizione. È evidente che un maggior tasso di cinismo aiuterebbe la Ternana a fare qualche punto in più. Ecco perché dopo la rosa, l’esperienza, il carattere e il fattore casa e gli scontri diretti parliamo della realizzazione

Il dito spesso è puntato sull’attacco che, a fronte di un buon numero di palle gol, non riesce a capitalizzare. In realtà in numeri dicono che la Ternana (nei suoi 23 gol) ne ha segnati 15 con gli attaccanti (più 2 autogol). È un dato lusinghiero se considerate che nessun bomber rossoverde è nelle prime posizioni della classifica marcatori. Giusto per contestualizzare: la Reggina ha segnato 19 gol con gli attaccanti, ma 13 sono di Corazza. Le altre squadre ne hanno realizzati 17 (Viterbese e Catanzaro) o 16 (Bari, con Antenucci a 11 marcature). Insomma la Ternana pur essendo il sesto attacco del campionato non ha una produzione offensiva scadente. È probabilmente l’apporto al gol dei centrocampisti che in questo momento sta mancando: sono infatti soltanto 3 i marcatori in campionato. E infatti sono 8 i marcatori delle Fere. Anche qui c’è chi ha fatto meglio (Reggina, Catanzaro, Potenza e Vibonese con 11), ma chiaramente questo dato è la diretta conseguenza del primo.

Un dato perlatro in controtendenza rispetto alle partite di coppa Italia dove invece i centrocampisti (e difensori) hanno segnato. Una volta che si riuscirà a trovare la via del gol anche con la mediana (a detta di tutti il reparto più completo della squadra) i vantaggi saranno notevoli.

Piccola annotazione su Corazza: molti a Terni invocano il bomber come lui (o Antenucci che ha costi esorbitanti, anche se li vale tutti!). Corazza ha fatto 13 gol con 26 tiri in porta. È praticamente un cecchino. Ha eguagliato a novembre la sua miglior stagione (Novara) e rispetto a quello che avrebbe dovuto segnare sta triplicando la sua percentuale realizzativa. Secondo uno studio Corazza finora avrebbe dovuto segnare 5,7 gol, più o meno come Ferrante. Ne ha fatti 13. Non è il suo periodo d’oro: di più! È nettamente quello che sta facendo meglio di tutti i suo colleghi, da questo punto di vista. E soprattutto Corazza questi 13 gol li ha fatti in 12 partite. Soltanto in tre non ha segnato (e una di queste partite ha giocato soltanto un tempo)...