Rosso&Verde - Il semaforo di Bisceglie-Ternana

21.10.2019 08:00 di Marina Ferretti   Vedi letture
Rosso&Verde - Il semaforo di Bisceglie-Ternana

Verde: tornare a vincere per mandare un segnale chiaro.
Più volte, dall'inizio di questo campionato che ha visto quasi sempre la Ternana in vetta (o immediatamente sotto) alla classifica, lo abbiamo ribadito: guai a banalizzare e sottovalutare gli avversari, qualunque sia il loro nome o il loro blasone. Motivo in più per il quale la vittoria ottenuta ieri al Ventura contro il Bisceglie assume una connotazione più che positiva. Dopo la sconfitta in casa del Bari, infatti, non era semplice pensare di riscattare una prestazione non esaltante andando a giocare nuovamente in trasferta, con diverse defezioni e contro una squadra che ha bisogno assoluto di punti per non trovarsi invischiata nelle paludi della zona retrocessione. Invece la Ternana è arrivata a Bisceglie consapevole dei propri mezzi e della propria forza, e non tragga in inganno il fatto che i rossoverdi non hanno fatto "calcio spettacolo", perchè quello che è importante, in un campionato così lungo, è anche e soprattutto saper dosare le forze. Contro una squadra costruita non per occupare le prime posizioni in classifica, che ha mostrato i suoi limiti ma che ha comunque cercato di giocarsela, la Ternana ha saputo gestire le energie, evitando di andare in affanno o di strafare solo per il gusto di mettersi in mostra, tenendo bene a mente che l'obiettivo finale erano e sono sempre il massimo dei punti. Il messaggio lanciato, a se stessi e al campionato tutto, è chiaro: la Ternana c'è. 

Rosso: la vittoria del Potenza. 
Per questa volta, il brutto della giornata calcistica rossoverde non viene dal campo di gioco della Ternana, ma nasce altrove, pur con le dovute precauzioni e considerazioni legate al fatto che, ad ogni modo, si è giocata appena la decima partita della stagione e che la fine è ben lungi dall'essere scritta o decisa. Il rosso del weekend delle Fere viene dagli altri campi di gioco, perchè se per qualche ora la Ternana ha assaporato di nuovo la cima della classifica, seppure in comproprietà con la Reggina, la vittoria del Potenza a Catanzaro le ha rispedite (entrambe) sul secondo gradino; ovviamente sono considerazioni piuttosto premature al momento, ma è innegabile che guardare gli altri dall'alto in basso è sempre una sensazione piacevole. Poco male: l'augurio è che questa situazione di incertezza sia da stimolo, alla Ternana, affinchè si possa sempre dare qualcosa in più, regalando a tutti un campionato divertente.