Inizia la settimana dei ricorsi (un'altra). La speranza è di finire prima di ferragosto

07.08.2018 15:00 di Marina Ferretti  articolo letto 2644 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Inizia la settimana dei ricorsi (un'altra). La speranza è di finire prima di ferragosto

In questa estate che di calcio ha fatto discutere molto, più nei tribunali e nei palazzi che sul campo, tanto che le operazioni di mercato soprattutto in serie B e C sono quasi passate in secondo piano, si apre oggi un altro capitolo di ricorsi, l'ennesimo da giugno a questa parte. 

Si inizia oggi, con l'attesa decisione del Tar del Lazio circa la riammissione o meno dell'Avellino in cadetteria, dopo il giudizio negativo e la bocciatura nei precedenti tre gradi di giudizio; ad assistere all'udienza, in quanto parte interessata nella decisione, dovrebbe esserci anche la Ternana, insieme alla Federazione. In ballo, come ormai abbiamo imparato, c'è un posto che, se confermate le precedenti sentenze, verrebbe lasciato libero per un ripescaggio. 
E il capitolo ripescaggi, a proposito di estate bollente, non è certamente una passeggiata. In attesa che Pro Vercelli, Siena, Ternana stessa e Figc presentino il loro eventuale ricorso al Collegio di Garanzia del Coni contro la riammissione di Novara e Catania nelle ripescabili per quest'anno, giovedì dovrebbe essere il turno dell'Entella. I liguri, infatti, si stanno muovendo contro la sentenza inflitta al Cesena, ovvero il -15 da scontare durante la prossima stagione: l'Entella chiede che la penalizzazione possa essere relativa al campionato scorso, in modo che il Cesena scivoli ultimo e si apra la possibilià per i biancocelesti di Chiavari di essere riammessi, riducendo però a due le ripescate. 

In tutto questo caos fra B e C, c'è poi anche il Palermo, che ieri ha annuciato di non aver ancora concluso la sua battaglia, nè contro il Parma nè contro il Frosinone. Contro i ciociari, in particolar modo, il club rosanero ha deciso di ricorrere al Collegio di Garanzia del Coni, trascinando anche la Lega B, per i fatti accaduti durante la finale dei playoff, che ha visto i gialloblu conquistare la massima serie.

Altro giro, altra corsa, col rischio che il Tfn, la Cfa e il Tar diventino più familiari di calci d'angolo, rigori e gol.