Fabio Gallo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Virtus Francavilla: "Suagher, Nesta, Diakitè, Damian, Marcone. Paghera e Torromino sono fuori"

Che partita si aspetta: "Sarà una partita non semplice, noi dovremo farla al massimo cercando di vincerla consapevoli che hanno giocatori sicuramente bravi"

Come dobbiamo considerare la sconfitta di Reggio: "Tu sai se la Ternana di Reggio Calabria è la massima espressione o no. Non abbiamo fatto una bella partita ma difendo sempre i giocatori, anche quando la prestazione non è quella che ci si aspettava"

E' stata la tua settimana più difficile: "Non è stata semplice perchè le aspettative sono altissime, è normale che sia cosi, devo gestire le pressioni con i giocatori. Sono contento di aver staccato l'anniversario di un anno, ma c'è ancora tanto da fare, l'ho detto alla squadra e c'è da fare ancora tanto"

C'è stata un'inversione di tendenza con la difesa serrata e poca concretezza in avanti: "Ogni partita ha la sua storia, questo è un momento dove siamo meno brillanti anche nella qualità del gioco"

Ha pagato molto il lavoro fatto sulla difesa: "Ci abbiamo sempre lavorato, poi ci sono i momenti che esaltano un reparto o l'altro. In questo momento non stiamo concretizzando, ma cerchiamo sempre di fare il massimo".

Giocherà Tozzo: "No, giocherà Iannarilli. Marcone sta lavorando ma senza usare le mani fino a quando non sarà saldata la frattura"

Qualche variazione di formazione: "Vediamo, possono giocare tutti, sarà una scelta dettata da quelle che potrebbero essere le mie idee"

Marilungo è in difficoltà: "Non è cosi, ha sempre giocato con questi compagni. Quando un attaccante non fa gol soffre e lui la sta soffrendo"

Nelle sue 150 panchine, qual è stata la migliore: "Ci sono state tante partite buone e altre meno buone. Non riesco a classificare le partite, in base alla stagione che fai ogni partita assume un'importanza diversa. Mi piace pensare alle partite della squadra che sta facendo quest'anno".

E' uscito il calendario dei playoff: "Faremo il possibile per arrivare più in alto possibile, giocandoci le partite per i tre punti come abbiamo sempre fatto".

Il periodo non proficuo in attacco si può risolvere lasciando il 3-5-2: "Andremo avanti cosi, poi può succedere che giocheremo in un altro modo, poi dipende dagli avversari come te la fanno interpretare. Anche dal primo minuto ci sono aspetti diversi, c'è sempre un pensiero per quello che è la mia intelligenza per cercare di fare le strategie migliori"

All'andata giocò a specchio: "No, giocheremo a quattro".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 15 Febbraio 2020 alle 17:22
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print