Ternana niente scherzi: è ora di passare dalle parole ai fatti

31.03.2019 00:00 di Alessandro Laureti   Vedi letture
Ternana niente scherzi: è ora di passare dalle parole ai fatti

Finalmente ci siamo. E’ arrivato il giorno della partita. Tutto quello che è stato fatto in settimana oggi sarà soltanto un lontano ricordo. Al Menti di Vicenza la Ternana è chiamata all’impresa, ovvero al ritorno alla vittoria che manca da tutto il 2019. Missione impossibile? Forse, dipenderà soprattutto da come i rossoverdi approcceranno al match, da quello che Defendi e compagni riusciranno a fare in campo.

Le scelte di Fabio Gallo alla vigilia del match contro il Pordenone il pareggio ottenuto contro la squadra di Attilio Tesser hanno regalato una settimana relativamente tranquilla alla Ternana. Un qualcosa di raro in questa seconda parte della stagione. 7 giorni di ritrovata serenità che dovrebbero aver fatto molto bene al gruppo rossoverde. Almeno questa è la speranza di tutti. Perché se l’improvvisa sterzata di Gallo verso la linea verde e la ritrovata verve degli “anziani” hanno riacceso almeno in parte la passione negli sportivi ternani ora è tempo che tutto questo si tramuti in punti pesanti conquistati dalla squadra. A Vicenza la Ternana è chiamata a confermare quanto di buono fatto vedere al Liberati contro il Pordenone e, soprattutto, di aver compiuto un ulteriore passo in avanti. Conferme sono attese soprattutto dagli “anziani” coloro chiamati a mettere esperienza e qualità. Il lampo contro il Pordenone deve tramutarsi in luce continua. Magari non subito a Vicenza ma in casa dell ex Giacomelli è necessario che tutti compiano un ulteriore passo verso la completa rinascita.

Sicuramente Gallo cambierà il meno possibile l’undici iniziale visto domenica scorsa. Il ritorno di Defendi dal primo minuto e la probabile partenza da titolare di Vantaggiato sono segnali importanti che l’allenatore ha intenzione di mandare a tutti. In questo momento gioca chi sta meglio fisicamente e mentalmente. Il Capitano se schierato da terzino dovrebbe garantire maggiore tenuta proprio su Giacomelli mentre l’ex capocannoniere del girone A è atteso alla conferma dopo l’ottimo spezzone di partita contro la capolista.

In mezzo tutti gli altri. Chi più, chi meno tutti saranno attesi da un esame importante. La salvezza della Ternana passa anche dalla partita di oggi. Così come, non ce ne vorrà il Presidente Bandecchi, anche i sogni di conquistare magari all’ultimo tuffo un posto nei playoff. Perché fino a quando ci sarà la possibilità di sognare è doveroso farlo. Fermo restando che oggi l’obiettivo primario è e resta la salvezza.