Le 5 cose che abbiamo imparato da Ternana-Samb 0-0

07.03.2019 00:26 di Alessandro Laureti  articolo letto 1104 volte
Le 5 cose che abbiamo imparato da Ternana-Samb 0-0

1 La Ternana non ha preso gol per la prima volta da quasi 3 mesi

Abbiamo imparato che la Ternana sa ancora chiudere un match senza subire gol. Qualcuno se ne sarà pure dimenticato ma è già successo in campionato. L’ultima volta però è stato quasi tre mesi fa. Era l’8 dicembre e la Ternana vinse 2-0 al Liberati contro il Rimini. Da quel giorno sono passate 15 partite prima di rivedere i rossoverdi uscire dal campo con la rete inviolata. Va da se che è stata anche la prima volta dei zero gol subiti per Fabio Gallo sulla panchina dei rossoverdi. Piccolo successo che il suo predecessore Alessandro Calori non ha conosciuto.

 

2 Migliora la condizione fisica

Abbiamo imparato che la condizione fisica della Ternana sta migliorando seppure il campionato sia entrato nella fase conclusiva della regular season. Se contro il Monza i rossoverdi hanno tenuto bene un tempo per poi andare in riserva subito in avvio di ripresa, contro la Sambenedettese questo non è accaduto. Anche chi è entrato dalla panchina, fatto salvo Vantaggiato, ha saputo ravvivare una squadra palesemente stanca. Nel giorno in cui la Ternana certifica la sua crescita fisica arriva anche un punto comunque buono e soprattutto non subisce gol. Sarà un caso? Per noi no.

 

3 Rivas in crescita

Abbiamo imparato che alla seconda partita consecutiva Rigoberto Rivas sta crescendo di condizione e la manovra offensiva rossoverde ne guadagna. Man mano che i minuti aumentano nelle gambe e la paura dei tre infortuni muscolari consecutivi si allontana, Rivas sta diventando un punto di riferimento nella Ternana di Gallo. Contro la Samb è partito trequartista, ha fatto a sprazzi il falso nove per poi chiudere la sua partita a metà della ripresa mezzala. Ha alternato giocate di qualità ad errori ma soprattutto ha dimostrato di essere in ripresa con qualche giocata di potenza.

 

4 Ritorno di Frediani

Abbiamo imparato che la Ternana ha bisogno della freschezza di Marco Frediani. Il suo recupero farà sicuramente felice Gallo che può contare su un elemento con qualità e velocità in più. Pronti via ha piazzato uno scatto che ha bruciato l’intera linea difensiva della Samb prima di servire a Vantaggiato una buona palla per sbloccare il match. Ha fatto meglio di Bifulco che, di contro, sembra accusare un può di stanchezza. I suoi strappi hanno regalato le uniche emozioni in fase offensiva della seconda metà della ripresa.

 

5 Manca qualità a centrocampo

Abbiamo imparato che un centrocampo così la manovra offensiva fa fatica a decollare. E’ inutile girarci intorno, le assenze di Palumbo e Castiglia stanno condizionato la qualità del calcio proposto dalla Ternana. Avrebbero dovuto cambiare il volto della squadra, invece, causa problemi muscolari e condizione non ottimale ancora devono iniziare ad incidere. Senza di loro la mediana rossovede fatica a rifornire con quantità e qualità gli attaccanti che di palle gol ne vedono sempre poche.