La Ternana tifa Monza ma sa che nei play off dovrà saper vincere

07.05.2019 00:00 di Massimo Laureti   Vedi letture
La Ternana tifa Monza ma sa che nei play off dovrà saper vincere

La Ternana ai play off? Dipenderà dalla Viterbese e dal Monza. I rossoverdi tifano per i brianzoli che vincendo la Coppa Italia avrebbero accesso privilegiato alla fase finale liberando un posto che sarebbe a vantaggio della Ternana finita undicesima grazie alla migliore situazione (vittoria e pareggio) nei confronti diretti col Gubbio che ha chiuso con identici 44 punti. Ripensando ai 30 punti conquistati nel girone d’andata sarebbe da porsi una sola domanda: come mai? Già come mai la squadra ha men che dimezzato il proprio rendimento. Come mai con tanti pochi punti sia possibile l’accesso ai play off. Come mai avendo vinto una sola volta nel ritorno la Ternana abbia ancora la chance (Monza e Viterbese permettendo) per dare lustro alla propria stagione.

Un’annata fin qui decisamente negativa, sotto ogni minore aspettativa. Fatta di tre allenatori, due direttori sportivi e due presidenti e tanti pochi punti.

Alle domande poste ci sarà tempo per rispondere anche se, il nostro sarà un pensiero del tutto personale. Meglio sarebbe porle ai diretti interessati anche se in questi casi di verità ne verranno fuori tante.

Perciò meglio guardare avanti, al rendimento che la squadra ha avuto con Fabio Gallo in panchina. Un inizio stentato poi, una volta sistemata la condizione fisica e messa in campo una squadra almeno ordinata, i risultati sono cominciati ad arrivare. Per carità, niente di sconvolgente però, dalla partita con l’Imolese, la peggiore con naufragio interno, la Ternana ha messo insieme una serie positiva fatta di sette partite con nove punti incamerati. Ha incassato soltanto tre gol: due punizioni e una rete ampiamente irregolare incassata col Sudtirol (fuorigioco e fallo su Giraudo) a fronte di quattro reti messe a segno. Così ad una prima analisi superficiale si può affermare che la squadra ha sistemato la fase difensiva ma non è riuscita ad esprimere il proprio potenziale in quella offensiva. E qui nasce il problema in proiezione futura perché se saranno play off la Ternana, essendo entrata dalla porta di servizio, dovrà affrontare le prime partite secche in trasferta. Quindi dovrà vincere perché in caso di pareggio passerebbe la squadra meglio classificata nella stagione regolare. Per questo s’imporrà un cambio di marcia repentino, quello che si sperava potesse essere proposto nella trasferta conclusiva di Teramo, dopo che la squadra aveva definitivamente chiuso il discorso play out. Cambio di passo che non s’è visto perché come al solito la Ternana ha tirato poco e male, sbagliando anche qualche buona opportunità e rischiato la testa proprio allo scadere.

Negli eventuali play off la Ternana dovrà migliorare il proprio gioco offensivo, dovrà andare in campo cercando la vittoria perché il punto non basterà: non è compreso nel regolamento della prima fase.

La stagione che offre ancora una chance ai rossoverdi impone una crescita che sarà utile anche per valutare le potenzialità di ogni singolo atleta in funzione delle scelte che Leone, Gallo e Bandecchi faranno nella costruzione dell’organico edizione 2019-2020. Sperando ovviamente che sia serie B. Se la dea bendata dovesse rivolgere le proprie attenzioni da queste parti…. Un primo segnale potrebbe essere stato quell’occasione mancata da Infantino a pochi secondi dalla fine del campionato. Per ora aspettiamo buone nuove mercoledì dalla finale di Coppa.