Iannarilli 7 - E’ il migliore dei rossoverdi nella trasferta di Catania. Sta attraversando uno splendido momento di forma e lo ha dimostrato anche al Massimino. Decisivo nel consentire alla Ternana di portarsi a casa il punto(cino).

Parodi 5.5 - Commette il fallo (se fallo è) su Pinto che genera il rigore poi parato da Iannarilli a Mazzarani. Difensivamente commette pochi errori ma in fase offensiva non riesce ad essere determinante.

Russo 6 – Non va mai in difficoltà contro gli attaccanti etnei. Gioca in maniera ordinata e con Bergamelli forma una buona coppia. Torna capitano per una giornata vista l’assenza (dal campo) di Mammarella e Defendi: onora la fascia.

Beragamelli 6.5 – Il migliore dei quattro difensori. Guida il pacchetto con attenzione e autorevolezza. Nonostante un colpo preso in avvio di partita arriva alla fine del match.

Celli 6 – Non soffre in fase difensiva ma a differenza di Parodi riesce ad essere più efficace in fase di spinta anche se non è incisivo come in qualche altra circostanza: dal suo sinistro, stavolta, non arrivano palloni buoni per gli attaccanti. (27’ st Verna 5.5 – Avrebbe dovuto dare consistenza e qualità al reparto. Gli riesce in pieno solo la prima).

Paghera 5 – La grinta non gli manca ma non basta alla Ternana per uscire dal tunnel. Non riesce a dare continuità alla sua prestazione né una mano concreta a Proietti e Palumbo.

Proietti 5.5 – La migliore condizione è lontana anni luce e si vede. Il pallone passa troppo poco dai suoi piedi. Fa filtro davanti alla difesa ma non prende mai l’iniziativa. (27’ Torromino 5 – Gallo gli concede mezzora nella quale non si accende come tutti avrebbero sperato).

Palumbo 6 – Il migliore del centrocampo, come sta accadendo spesso nelle ultime settimane. Gioca mezzala e lo fa bene. Le azioni più pericolose passano dai suoi piedi come suo è il tiro più interessante della Ternana di tutta la partita.

Partipilo 5 – Pronti via ha la palla per portare in vantaggio la Ternana ma la sua conclusione è timida. Si danna l’anima per incidere sul match senza riuscirci mai. Come non riesce più abitualmente a saltare l’avversario e a creare superiorità numerica. Anche per questo la Ternana non riesce a far male. (27’ st Sini 6 – Entra e si piazza sulla corsia sinistra di difesa. Gioca diligentemente come ci si aspetta).

Furlan 5 – non gli riesce mai la giocata decisiva, mai il colpo da “campione” a cui eravamo abituati, nonostante la titolarità e la fascia. Da lui noi ci si aspettiamo sempre qualcosa di più. Soprattutto ora che la Ternana in attacco ha difficoltà e lui è uno di quelli che ha i numeri per poterla tirar fuori dal pantano. (27’ st Marilungo 5,5 – Leggermente più nel vivo della partita rispetto a Torromino ma nel complesso, purtroppo, non basta per meritarsi la sufficienza. Questa Ternana ha bisogno della zampata del campione per potersi tirar fuori dall’impasse)

Ferrante 5.5 – Suo l’assist per Partipilo in avvio di partita. Svaria su tutto il fronte offensivo della Ternana cercando spazi per concludere in porta o servire i compagni. Ma la squadra non gira e lui ne soffre (40’ st Vantaggiato ng). 

Sezione: Copertina / Data: Dom 23 Febbraio 2020 alle 17:21
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print