IANNARILLI 6 non ha praticamente dovuto fare neanche una parata. Le iniziative della Sicula Leonzio venivano intercettate prima del tiro o finivano abbondantemente fuori. Nessuna difficoltà, ordinaria amministrazione

PARODI 5,5 la corsa e la volontà non si discutono. Riesce a garantire sempre la copertura adeguata anche se la Ternana provava a creare superiorità in mezzo al campo. Non riesce però a mantenere sempre la lucidità nell’appoggio sprecando troppi palloni

RUSSO 6 anche per lui giornata di ordinaria amministrazione, senza patemi, senza acuti. Controlla gli attaccanti avversari con grande serenità.

CELLI 6,5 il migliore della difesa, forse il migliore dei suoi. Non si limita a mettere la muserola ai suoi avversari, cerca sempre lo strappo, cerca sempre l’anticio e l’aggressione alta, per accorciare gli spazi.

MAMMARELLA 5,5 vale lo stesso discorso fatto per Parodi: tante discese sulla fascia, pochi palloni veramente interessanti al centro. Prova a riscattarsi nel finale quando mette dentro cross interessanti per le due punte. Avrebbe anche l’opportunità su punizione di sbloccarla, ma il portiere è attento.

DEFENDI 6 in campo con grande voglia e grande rabbia, ha sui suoi piedi l’occasione più grande della partita: non riesce a sfruttarla (e avrebbe dovuto farlo) ma allo stesso tempo l’arbitro aveva il dovere di fischiare il rigore. Non si arrende mai, continua a correre e a spostarsi di posizione, ma senza una reale efficacia

DAMIAN 5,5 in campo soltanto per mezz’ora, prima di uscire da infortunato. Non era comunque riuscito a far decollare il gioco della Ternana (31’ PALUMBO 6 a sorpresa in panchina - per non corrre rischi in vista del big match di domenica, vista la diffida - prova a prendere in mano la squadra con la consueta personalità. Stavolta però non è assistito come al solito e per di più anche per lui la precisione non è un must)

VERNA 6 esordio in rossoverde neanche a 24 ore dal suo arrivo. Subito nella mischia, con un occhio anche alla partita di domenica. Fa quel che può, cerca subito di integrarsi con i suoi compagni. Ma non riesce ad incidere (dal 72’ PAGHERA 6 qualche scatto in avanti, pressing forsennato e un’ammonizione, ci prova anche da fuori, ma senza esito)

TORROMINO 5 si merita la chanches dall’inizio sia per la squalifica di Partipilo, sia per la buona partita di coppa. Ma in campionato non riesce a ingranare. Gli rimane sempre il colpo in canna, non trova lo spazio giusto per assist o tiro. E la manovra offensiva ne risente eccome (dal 58’ FURLAN 5,5 prova con la freschezza e con qualche cross velenoso a mettere palloni in mezzo. Ma come tutta la squadra non ingrana)

MARILUNGO 5 anche in questo caso vale lo stesso discorso fatto per il compagno di squadra. Qualche spunto in più, qualche tentativo migliore, ma alla fine il risultato non cambia. Alla fine del primo tempo ci prova anche lui direttamente, ma Adamonis lo mura (dal 58’ FERRANTE 5,5 il migliore degli attaccanti, ma anche lui non riesce a metterci la firma. Ha due buone chanches, una di piede - salvata praticamente sulla linea - una di testa, ma troppo debole. Certe partite si risolvono anche con un solo tiro, a Ferrante non gliene sono bastati due, stavolta)

VANTAGGIATO 5 stavolta il bomber rimane all’asciutto. Non riesce a trovare lo spazio giusto, il momento giusto, il tiro giusto. Terminale offensivo di una manovra farraginosa. In tante altre circostanze aveva tolto le castagne lui dal fuoco, stavolta non si è accesa neanche la scintilla

Sezione: Copertina / Data: Dom 2 Febbraio 2020 alle 18:04
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print