La serie C sta per formarsi: ecco come si colmeranno i posti vacanti

08.07.2019 16:00 di Marina Ferretti   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
La serie C sta per formarsi: ecco come si colmeranno i posti vacanti

La composizione ufficiale della prossima LegaPro si avrà soltanto venerdì 12 luglio, quando il Consiglio Federale avrà espresso il suo parere definitivo sulle società che hanno presentato domanda d'iscrizione al campionato, decretando ufficialmente chi avrà diritto e chi al contrario non ne avrà di partecipare alla prossima serie C. 

Con la possibilità di clamorosi ribaltoni di fatto molto prossima allo zero, quello che si può fare per ora è ipotizzare quali saranno le squadre che andranno a completare un organico che vede al momento sei posti vacanti e secondo quali criteri verranno scelte. A lasciare la serie C saranno Lucchese, Albissola, Siracusa, Arzachena, Foggia e Venezia: le prime tre per non aver presentato alcuna domanda d'iscrizione, i sardi e i pugliesi per averne presentate di incomplete, mentre i lagunari perchè prenderanno il posto (presumibilmente) del Palermo in serie B. Sei realtà che non giocheranno nel terzo campionato italiano, altre sei che dovranno sostituirle; ma come? 
Per prendere il posto di Lucchese, Siracusa e Albissola, che non hanno presentato alcuna domanda d'iscrizione, si lascerà campo libero alle riammissioni delle società virtuose retrocesse al termine dell'ultimo campionato, ovvero Virtus Verona, Fano, Bisceglie e Paganese: i campani, che sarebbero esclusi dalla riammissione perchè quarti, possono però sperare che i pugliesi non abbiano risolto i problemi infrastrutturali dello stadio, il che li escluderebbe dal ritorno in C. 
Per rimpiazzare invece Arzachena, Foggia e Venezia si promuoveranno d'ufficio, attraverso il ripescaggio, le società di serie D che ne hanno fatto richiesta, ovvero Audace Cerignola, Modena e Reggio Audace, anche se per i primi c'è l'incognita stadio proprio come il Bisceglie.